Vecchio Bazar turco

S e chiedete a un abitante di Skopje dove andare per sentire al meglio lo spirito della capitale, senz’altro vi indicherà il Vecchio Bazar turco (Stara Čaršija). Questo luogo che unisce tradizione e mo- dernità è il cuore pulsante della città, dove le conoscenze si mantengono e si ampliano, dove ogni passo è un frammento di storia e ogni edifi cio vi stupisce. Il vecchio bazar rispec- chia la multiculturalità della città. Esiste da oltre sette secoli e si sviluppa dal Ponte di pietra fi no al mercato Bit-Pazar e alla fortezza. 

 
 
 
È stato costruito sull’esempio delle altre metropoli bizantine. Nel XVI e nel XVII secolo divenne uno dei bazar orientali più importanti del Balcani e nella metà del XVII secolo contava addirittura 2150 botteghe. Nonostante alcune catastrofi che lo hanno colpito, come l’incendio del 1689 o il terremoto del 1963, il bazar ha sempre mantenuto la vitalità che ancora oggi lo contraddistingue ed è sempre stato l’orgoglio della città. Oggi domina l’architettura ottomana ma si possono notare tracce dell’architettura bizantina. Sono particolarmente interessanti i caravanserragli, detti “an” (dal turco han) tra cui Suli an, Kapan an e Kursumli an nonché i bagni detti amam (dal turco hamam) come ad esempio Čifte amam e Daut Pašin amam. Ciascuno di essi racconta la propria storia. Quasi tutti gli edifi ci più si- gnifi cativi del vecchio bazar oggi ospitano musei o gallerie d’arte. Fate una passeggiata lungo le viuzze in pietra nel labirinto del bazar, perdetevi nella bellezza dell’architettura, entrate in qualche bottega, assaggiate il lahmadzun, i kebapi o il burek (specialità gastronomiche orientali) e deliziatevi con un lokum o bevete un tè… Respirate profondamente i seducenti profumi del passato

Promote your Service

Accomodation

Add up to 3 images.

Validation code:
Enter the code above here :

Can't read the image? click here to refresh.