Fortezza Kale

L a Fortezza detta Kale e il Ponte di Pietra sono i simboli che si asso- ciano a Skopje. La fortezza si erge sopra la città e la osserva pacifi - camente dall’alto, mentre il ponte costruito sul Fiume Vardar colle- ga la piazza principale di Skopje “Ploštad Makedonija” al vecchio bazar turco. Scoperte archeologiche confermano che lo spazio occupato dalla Fortezza Kale era abitato anche nel periodo Neolitico e nella prima Età del bronzo. Si ritiene che la fortezza risalga ai tempi dell’Imperatore Giustiniano I (intorno al 535). Verso la fi ne del X secolo il Kale era il centro della città medievale e venne conquistata ai tempi dello Zar Samuil. Alla fi ne dell’XI secolo fu go- vernata anche dai Normanni. Durante l’occupazione ottomana una parte delle mura venne abbattuta e in base a quanto scritto da Piccolomini nel 1689 la fortezza era in parte distrutta e scarsamente difesa. Oggi di questa imponente fortezza restano 121 metri delle lunghe mura perimetrali, tre torri e un corposo patrimonio di reperti archeologici lì rinve- nuti, fra cui anche una moneta in bronzo di Alessandro III. Si ritiene che il Ponte di Pietra sia stato edifi cato durante il VI secolo, quando aveva una forma diff erente rispetto a quella attuale. Il ponte è stato distrutto e ricostruito più volte e la ricostruzione più importante risale al 1579. Durante la seconda guerra mondiale fu salvato dalla distruzione quando venne disin- nescato l’esplosivo che l’esercito fascista aveva collocato sul ponte. L’utilizzo attuale del ponte è ben diverso da quello del suo turbolento passato; oggi la funzione principale di questo ponte pedonale è unire le due sponde del fi ume Vardar creando un collegamento fra gli abitanti di Skopje e le loro 

Promote your Service

Accomodation

Add up to 3 images.

Validation code:
Enter the code above here :

Can't read the image? click here to refresh.